Medico ayurvedico dr. Pankaj Naram a Milano, Bologna, Cesena, Roma, San Marino

Dr Pankaj Naram,medico ayurvedico indiano
Dr Pankaj Naram,medico ayurvedico indiano

E' il medico personale del Dalai Lama. E' il dottore indiano che per anni ha avuto in cura il malandato, generosissimo cuore di Madre Teresa di Calcutta. Col metodo della Nadivijnanan, la trimillenaria arte della lettura del polso, il celebre guru mondiale della medicina ayurvedica cura ogni giorno nel suo studio di Mumbai circa 400 persone afflitte da problemi di ogni tipo: dal diabete alla colite, dall'artrosi dall’Aids all'arteriosclerosi fino all'asma e alla sterilità.

Altre info sul dr. Pankaj Naram:
https://it.wikipedia.org/wiki/Pankaj_Naram


Esclusiva nazionale!!
il 13 ottobre 2018  a Milano consulenze con dr. Pankaj Naram e dr. Giovanni Brincivalli

Consulenze ayurvediche a Milano, Bologna, Cesena San Marino, Roma con il dr. Pankaj Naram, medico ayurvedico e Dr. Giovanni Brincivalli, medico chirurgo
esperto in ayurveda
Si accettano prenotazioni per lista di attesa


Medico ayurvedico e consulenze di medicina ayurvedica con dr. Pankaj Naram e dr. Giovanni Brincivalli

dr Giovanni Brincivalli, medico chirurgo esperto in ayurveda ed il celebre dr. Pankaj Naram, medico ayurvedico indiano
dr Giovanni Brincivalli, medico chirurgo esperto in ayurveda ed il celebre dr. Pankaj Naram, medico ayurvedico indiano

Dr Giovanni Brincivalli, medico chirurgo esperto in ayurveda

L’Ayurveda offre una visione olistica dell’uomo, intesa come unione di corpo, mente e spirito. Il medesimo concetto di salute viene esteso agli aspetti psicologici, emozionali e spirituali della persona. Mi sono reso conto che il medico non dovrebbe considerare solo il corpo fisico. Infatti, nonostante il progresso tecnologico sia in grado di proporti ogni tipo di comodità, l’uomo non è in grado di gioire della pace. Solo quando il corpo, la mente e lo spirito sono in armonia si ha il perfetto benessere. L’Ayurveda riconduce tutta la varietà delle malattie fisiche e psicologiche, come espresse nei singoli individui ai tre dosha, procede dal particolare all’universale.


Questo approccio apre degli orizzonti che come medico ritengo stupefacenti. Con l’ausilio di rimedi a base di erbe e minerali, consigli per una corretta alimentazione, trattamenti del panchakarma terapie di purificazione e ringiovanimento psicofisico, digitopressione dei punti marma, si ottengono dei benefici tali da arrivare nella maggior parte dei casi alla completa risoluzione di numerose patologie da quelle in ambito psichiatrico a quelle di competenza medico chirurgica come risultato del bilanciamento dei tre dosha Pitta,Vata e Kapha

Dott. Giovanni Brincivalli, laureatosi all’università di Bologna facoltà di Medicina e Chirurgia nel 1998, con una tesi sperimentale dal titolo “Cause e terapia dell’ansia e della depressione secondo l’Ayurveda” da tre anni frequenta gli Ayushakti Ayurvedic Center a Mumbai India specializzandosi sotto la guida del Dott. Pankaj Naram e la dott.ssa Smita Naram nella lettura diagnostica del polso, nella fitoterapia ayurvedica, nelle terapie del panchakarma e nell’alimentazione ayurvedica. Visita presso i centri di San Marino, Bologna, Cesena, Forli, Roma, Milano, Modena, Bari, Taranto e Foggia.

Dr Pankaj Naram, medico ayurvedico personale di Santa Madre Teresa di Calcutta

Dr Pankaj Naram, medico ayurvedico personale di Santa Madre Teresa di Calcutta
Dr Pankaj Naram, medico ayurvedico personale di Santa Madre Teresa di Calcutta

l' ayurveda secondo il dr Pankaj Naram

il dr Pankaj Naram con il Dalai Lama e Nelson Mandela

LA LETTURA DEL POLSO SVELA LA SALUTE

Ha l'aspetto di una persona felice e trasmette questa felicità anche a chi ha di fronte, facendola sentire al centro dell'universo. Con la sola lettura dei polso il Dott. Naram e in grado di diagnosticare malattie e consigliare la terapia giusta per guarire. Una sua visita è quanto di più semplice possa capitare: mette l'indice sul polso destro, giusto sotto l'osso radiale. Il medio e l'anulare li tiene premuti subito sotto per circa un minuto ascolta i battiti del "paziente". Senza nemmeno dover proferire parola o anticipare i sintomi, dice tutto lui, preciso come se conoscesse da sempre la persona che ha davanti a sé. Elenca disturbi, lo stato generale dell'organismo: il polso, per lui, è chiaro come lo schermo di un televisore. A seconda della tipologia del malessere, scrive su una scheda una serie di rimedi a base di erbe da prendere per qualche mese, sotto forma di tavolette. Può parlare di sistemare Pitta (fuoco) e correggere Vata (aria ed etere), elementi che nel corpo simile ad un piccolo universo in miniatura, eccedono (gli altri sono la terra e l'acqua denominati Kapha). Fitta, per esempio, ti fa arrabbiare, ti catapulta il cuore in gola, mandando su di giri la pressione: è l'ansia. Chi eccede in Vata sì muove troppo, cambia spesso idea finché dimentica il punto da cui è partito.
Ecco allora gli scoraggiamenti repentini quanto i momenti d'entusiasmo. Al paziente con i problemi succitati il Dott. Pankaj Naram consiglia di evitare i cibi pieni di Vata e di Ritta, quelli aspri, salati, piccanti, fermentati, crudi o comunque poco cotti che aumentano il calore corporeo, L'80% della popolazione mondiale è afflitta da uno squilibrio di Pitta, conseguenza dell'inquinamento atmosferico, delle acque e dei cibi, pieni di metalli pesanti. A Pitta si devono gastriti, ulcere, mal di fegato, cefalee e calvizie. Come si interviene in questi casi? Prima di tutto con una dieta senza carne bovina, a base di cibi rinfrescanti. Per esempio cetrioli, zucchine, bieta, carciofi, soia verde, fagioli, ceci decorticati e consistenti quantità di riso basmati, quello sottile e allungato.

Poi con prodotti erboristici ayurvedici a base di erbe digestive. Infine con i massaggi Shirodhara, fatti con olio caldo versato sul punto centrale della fronte.
Molto efficaci, questi ultimi anche in caso dí caduta e capelli grigi. Come fa, il Dott. Pankaj Naram a mantenersi in salute ed avere così tanta energia nonostante curi così tante persone, per tante ore di seguito, ovunque si trovi? E' mai stato malato? Com'è arrivato all'Ayurveda?

Ecco cosa ci racconta: "Nel 1981 avevo il diabete e pesavo 85 Kg.: i capelli mi cadevano a ciocche e portavo gli occhiali per una forte miopia (ora ho 10 decimi), i miei valori di glicemia, trigliceridi e colesterolo erano preoccupatamene elevati. Avevo provato di tutto inutilmente. Chi mi visitava diceva: "E' ereditario non si può fare niente, dovresti capirlo, sei medico anche tu!". Alludevano a mio padre e mio nonno entrambi calvi e diabetici. Ero disperato. Andai da un medico ayurvedico di 85 anni che mi fece leggere un libro di 7.000 pagine con ricette risalenti a millenni fa (la medicina ayurvedica la più antica del mondo ha 5000 anni). Insieme trovammo il rimedio per i miei capelli che da allora ripresero a crescere forti e lucenti. Fu quello, sperimentato su me stesso, il mio primo successo (poi guarirò anche il mio diabete e la mia miopia). L'ayurveda sarebbe stata la mia vita. Quella medicina, lo capii subito, non curava solo il corpo ma vedeva l'anima, il cuore della malattia. Riusciva a farlo, soprattutto, con la lettura del polso, un' arte antica quanto l'India.

 

UNA GRANDE PROVA DI UMILTA' E DI FEDE

Un conto era sapere teoricamente, un altro passare all'azione. Capii la differenza il giorno che incontrai Swami Baba Ramadas, il mio guru. Era un "giovanotto' di 115 amni quando lo vidi la prima volta, nella giungla viveva, sotto un grande albero. Era sempre circondato da persone con ogni tipo di malattia. Le persone parlavano, gesticolavano, si disperavano, buttandosi per terra e combinandone di tutti i colori. Poi se ne andavano completamente guarite. Come faceva ad essere così tranquillo, quest'uomo che praticava lo zen?

Ha smesso di vivere undici anni fa, a 125 anni compiuti il mio Maestro. "Insegnami' lo supplicai "voglio diventare saggio come te. Voglio servire anche io, come te l'umanità. Voglio guarire con l'Ayurveda. Guru insegnami, mettimi alla prova". Mi mise alla prova ma in un modo che in un primo momento non compresi. Ogni volta che gli chiedevo insegnami, mi diceva: "Torna domani". Non capivo che stava testando la serietà delle mie intenzioni. "Torna domani, ti insegnerò domani". Me lo disse per 100 giorni di seguito, ogni giorno.

Finché decisi di diventare una roccia: non avrei mangiato né sarei andato più in bagno. E neanche mi sarei mosso di lì. Sarei morto finché Swami non mi avesse insegnato. "Vai a pulire il gabinetto, è molto sporco", mi provocò il mio guru, mentre sbiancavo. Pulii con le lacrime agli occhi e li mio orgoglio di medico laureato ferito a morte. "Non è pulito bene. Tu non stai meditando, Pankaj. Se non mediti anche mentre pulisci la latrina non mediterai nemmeno con i pazienti, non li guarirai". Sentenziò, gli occhi buoni ma inflessibili. Ripulii tutto di nuovo, come se da quella azione dipendesse il mio stesso destino. A quel punto Swami sorrise e io capii che meditare significa dare il cento per cento di te in ogni istante, indipendentemente da quello che stai facendo. Fu la prima lezione. Altre ne sarebbero seguite per mille lunghi giorni.


PREGHIERA E AMORE DAL PRIMO ALL'ULTIMO PAZIENTE

Non puoi essere un medico ayurvedico se non hai allenato la tua anima con mantra e digiuni quotidiani. Se non dedichi al quattrocentesimo dei tuoi pazienti, Io stesso amore riservato al primo che hai visto tante ore prima la mattina. Non sei un buon testimone dell'Ayurveda se non sei disposto a vedere, in ogni paziente, un fratello. "In trent'anni di attività ho sentito il polso, a più di 50.000 persone in tutto il mondo". Se calcolo che, ogni persona l'ho vista mediamente 10 volte, ho fatto più di 5 milioni di visite tra pazienti indù, musulmani, buddisti e cristiani. Credo in un Dio unico che si manifesta e si chiama in modi diversi, Khrisna, Gesù, Allah, a seconda delle diverse culture e latitudini. Curo i corpi, ma è con l'anima che io comunico, per arrivare alla vera guarigione. Vata, Pitta, Kapha, aria, fuoco, terra ed etere sono gli elementi che ci compongono, dal cui equilibrio dipendono la nostra salute e longevità. lo non faccio altro che aiutarli, nel rimetterli in armonia. Con intuito e gioia, come il più docile degli strumenti, mi abbandono al Grande Potere che tutto governa e cura, dal primo dei nostri giorni. Ha smesso di vivere undici anni fa, a 125 anni compiuti il mio Maestro. "Insegnami' lo supplicai "voglio diventare saggio come te. Voglio servire anche io, come te l'umanità. Voglio guarire con l'Ayurveda. Guru insegnami, mettimi alla prova". Mi mise alla prova ma in un modo che in un primo momento non compresi. Ogni volta che gli chiedevo insegnami, mi diceva: "Torna domani". Non capivo che stava testando la serietà delle mie intenzioni. "Torna domani, ti insegnerò domani". Me lo disse per 100 giorni di seguito, ogni giorno.

Finché decisi di diventare una roccia: non avrei mangiato né sarei andato più in bagno. E neanche mi sarei mosso di lì. Sarei morto finché Swami non mi avesse insegnato. "Vai a pulire il gabinetto, è molto sporco", mi provocò il mio guru, mentre sbiancavo. Pulii con le lacrime agli occhi e li mio orgoglio di medico laureato ferito a morte. "Non è pulito bene. Tu non stai meditando, Pankaj. Se non mediti anche mentre pulisci la latrina non mediterai nemmeno con i pazienti, non li guarirai". Sentenziò, gli occhi buoni ma inflessibili. Ripulii tutto di nuovo, come se da quella azione dipendesse il mio stesso destino. A quel punto Swami sorrise e io capii che meditare significa dare il cento per cento di te in ogni istante, indipendentemente da quello che stai facendo. Fu la prima lezione. Altre ne sarebbero seguite per mille lunghi giorni.

 

Dr Pankaj Naram a Milano, Bologna , Cesena, San Marino , Roma

 Evento eccezionale per  Italia. Il famoso medico ayurvedico, dr Pankaj Naram sarà  a Milano,  Bologna, Cesena, San Marino e Roma. Nell'occasione sarà disponibile per consulenze ayurvediche. In coll. con lo staff di Indiaworld e al dott. Giovanni Brincivalli

CITTA' E SEDI DEL TOUR   2018 DEL DR PANKAJ NARAM E DR. GIOVANNI BRINCIVALLI  (medico chirurgo specializzato in ayurveda)

Martedì 15 Maggio 
Studio Dharam - Via del Fusaro, 3 MILANO cell. 338/6141980 (Pietro)
ayurvedico@tiscali.it

Mercoledì 16 Maggio 
Associazione Percorsi di luce - Via Toscana, 71 BOLOGNA 

Giovedì 17 Maggio 
India World Store - Via Cinque Febbraio, 136 Rep. di SAN MARINO

Venerdì 18 Maggio 
Studio Medico - Via Quattordici, 17 CESENA 

Domenica 20 Maggio 
Centro Ayurveda-MA - Via Braccianese, 301 ROMA 

Lunedì 21 Maggio  
L Centro Stellatum - Via Cardinale Marmaggi, 21/23 ROMA Trastevere

 -----------------------------------------

Organizzazione Indiaworld:

Simone Rossi Doria

CORSO MASSAGGIO AYURVEDICO ED AYURVEDA

corso di ayurveda e massaggio ayurvedico
corso di ayurveda e massaggio ayurvedico

SCUOLA E CORSI DI MASSAGGIO AYURVEDICO A MILANO, BOLOGNA, PISA
Studio e pratica del massaggio ayurvedico tratti dagli antichi testi Vedici
In due anni  -  Con  stage  e viaggio-studio in India a fine corso ( facoltativo).

Diploma Nazionale CSEN a fine corso di  "Operatore del massaggio ayurvedico " a fine corso ( facoltativo con quota CSEN a parte)
                 
CORSO MASSAGGIO AYURVEDICO PRIMO LIVELLO 2018 Milano  , Bologna, Pisa


Il primo livello è composto da otto week-end, suddiviso in due moduli di quattro.
Passato il primo modulo, si ha diritto a rivevere l'attestato di:
"Corso massaggio ayurvedico base" e di frequentare il secondo modulo subito dopo.
Il passaggio dal primo al secondo modulo non è obbligatorio, è consigliato per terminare il percorso ed  accedere alla richiesta del Diploma Nazionale CSEN ( facoltativo con quota CSEN a parte)

Alla fine del secondo modulo, l'allievo riceverà l' attestato di 
"Corso massaggio ayurvedico 1° livello"

Al fine di svolgere un lavoro completo e soddisfacente, il numero dei partecipanti è limitato
Materiale occorrente: 2 lenzuola, carta, penna e abiti comodi (consigliati).

Il corso prevede dispense tematiche per gli allievi ad ogni appuntamento.

Per una migliore qualità del corso ed esigenze organizzative il calendario e relative materie didattiche potranno subire piccole variazioni, previa tempestiva comunicazione dalla direzione ai soci.

Conseguito il secondo livello, la Scuola Ayurveda Ayurvedic Doa propone un successivo approfondimento dell'Ayurveda, facendosi promotore di una vacanza-studio in India organizzata in collaborazione con medici ayurvedici indiani
(L'iscrizione alla vacanza-studio in India, viaggio, vitto e alloggio sarà a carico dello studente).

AYURVEDIC DOA
SCUOLA AYURVEDA E DISCIPLINE OLISTICHE
Via Tuberose 14- Milano
Via del Fusaro 3 - Milano
Tel: Cell. 338.6141980 - Pietro

 ayurvedico@tiscali.it

 

Da dx: dr Brincivallli,Dharam Kiret, Dr Naram, Pietro, Cristina